Se vivi in città, le piante da interno sono la scelta ideale per portare un po’ di natura in ogni stanza.  Ci sono tantissimi ottimi motivi per avere delle piante verdi da appartamento: oltre ad essere belle da vedere, le piante indoor ti aiutano a purificare l’aria, migliorandone la qualità. Non solo. Le piante verdi sono un vero e proprio toccasana naturale poiché agiscono sull'umore, migliorandolo, e riducono stress e ansia.

Se stai pensando di non essere ferrato per il giardinaggio, vogliamo farti ricredere. Ci sono molte piante che non richiedono attenzioni particolari e che possono darti in cambio tanti benefici. Se non ci credi, ecco le 8 migliori piante da interno più semplici da curare e adatte ad ogni ambiente domestico. Otto piante da appartamento a prova di “pollice nero” La tua casa ha bisogno di un tocco green? Scegli ora le piante migliori per ogni ambiente! Dal salone al bagno, ecco otto idee per recuperare il tuo contatto con la natura.

Sansevieria

Bella, resistente e facile da curare, la Sansevieria è il “must have” degli appartamenti, dei negozi e degli uffici. Questo genere di pianta, che conta più di 50 specie, è estremamente versatile (sta bene in qualunque angolo della casa) e non necessita di molte attenzioni..  La Sanseveria predilige posizioni luminose e non ama troppa acqua. Le concimazioni possono avvenire una volta al mese durante il periodo vegetativo (da marzo a settembre). Attenzione a non posizionarla in posti dove ci sono correnti d’aria.
Una curiosità? La Sanseveria è famosa per la sua capacità di “ripulire l’aria degli spazi interni”. Non a caso è definita “la pianta da camera da letto” poiché in grado di convertire l’anidride carbonica in ossigeno durante la notte.

Anthurium

Che ne dici di dare un tocco di colore? L’Anthurium è una bellissima pianta originaria delle zone tropicali apprezzatissima per i suoi grandi fiori colorati che vanno dal rosso accesso, rosa, arancione e bianco. Questa amica verde è piuttosto resistente: cresce bene con la luce ambientale, ama l’umidità e le temperature alte. Non tollera le correnti d’aria. Se coltivata in maniera ottimale, l’Anthuriumla riesce a fiorire anche tutto l’anno.

Schefflera

Sempreverde e di facile coltivazione, la Schefflera ha un aspetto particolare ed elegante. Chi la sceglie è perché vuole arredare la propria stanza dando un tocco chic. La Schefflera è una pianta rustica che si adatta facilmente in ogni habitat: per questo motivo può vivere anche 20 anni! L’ideale è collocarla in un luogo luminoso, arieggiato e riparato dai raggi solari diretti e dalle correnti d’aria. Attenzione all’innaffiatura, che deve essere frequente nei periodi estivi.

Crassula

Nota anche come “Albero di Giada”, la Crassula è una succulenta originaria dell’Africa appartenente alla famiglia delle Crassulaceae. Amata e molto diffusa nelle case, questa sempreverde con il tempo prende la forma di un vero e proprio albero in miniatura, ma può arrivare anche a circa 2 metri in altezza e larghezza se piantata in piena terra. Cos’altro la rende così speciale? Sicuramente la sua ricca fioritura con fiori bianchi molto decorativi, oltre alla semplicità di coltivazione.

Dracena

Se cerchi una pianta perfetta per abbellire il tuo salone, la Dracena fa decisamente al caso tuo. Questa pianta da appartamento originaria dell’Africa e dell’Asia, si caratterizza per i suoi fusti eretti e per le grandi foglie coriacee dalla forma ellittica e appuntita con colori che vanno dal verde chiaro a striature bianche/gialle.La Dracena si adatta a facilmente, anche a condizioni considerate estreme. Ha comunque bisogno di acqua e luce per vivere bene! Teme i ristagni d’acqua ed il freddo. Essendo una pianta tropicale, ricordati di mantenere il terreno sempre umido e di nebulizzare le foglie.

Monstera

Chiamata anche “pianta del pane”, la Monstera è tra le piante più affascinanti del pianeta grazie alle sue particolarissime foglie verdi molto grandi dalla forma frastagliata. Questa pianta tropicale che conta quasi 50 specie, richiede temperature alte (20°-30°C) ma anche elevata umidità. Posizionala in un ambiente luminoso, ma senza luce solare diretta: le foglie si potrebbero bruciare! Da aprile a settembre può essere concimata ogni 15-20 giorni a seconda dell’età.
Vuoi riempire casa tua o quella dei tuoi amici con della Monstera? Allora ti basterà fare delle talee da cui si origineranno nuove piantine. Cosa aspetti? Libera il giardiniere che c’è in te!

Aloe vera

Dalle foglie dell’aloe vera si estrae un succo denso (sembra un gel) dalle innumerevoli virtù benefiche. L’Aloe, infatti, è famosa per le sue proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, depurative, nutrienti, immunostimolanti. Funge anche da cicatrizzante e riepitelizzante e molto altro ancora.Prenderti cura di un’Aloe è molto semplice: ama le posizioni soleggiate (le temperature comprese tra i 20 e i 25 gradi sono ideali per lei), predilige terreni leggermente acidi e con un ottimo drenaggio ed, infine, essendo una pianta succulenta, le innaffiature dovranno essere scarse.

Spatifillo

Concludiamo la nostra raccolta di piante da interno con lo Spatifillo. Si tratta di una pianta tropicale con degli splendidi fiori bianchi, che donano un tocco di eleganza ai tuoi ambienti domestici. Lo Spatifillo richiede qualche piccola accortezza in più, ma ti garantiamo che il tuo impegno sarà pienamente ripagato dalla sua bellezza. Nei periodi estivi l’innaffiatura deve essere molto regolare e, in alcuni periodi, può essere richiesta anche quotidianamente. Altre cose da sapere? Questa pianta non ama le temperature troppo alte, ma predilige ambienti umidi.

Altri post sul blog

COME INNAFFIARE LE PIANTE DURANTE LE VACANZE

I TRUCCHI PER MANTENERE CACTUS E PIANTE GRASSE

PORTA PIANTE AEREE FAI DA TE