Sei un viaggiatore e non sai come prenderti cura delle tue piante? Qui troverai preziosi consigli per l'irrigazione.... a distanza!

Aaaahh finalmente sono arrivate le tanto attese vacanze! Ma come ogni anno arriva anche il problema di come curare le proprie piante. I più fortunati possono portare i loro coinquilini verdi da parenti, amici o vicini di casa, ma chi non ha la possibilità di farsi aiutare come fa? Se sei tra questi “sfortunati” non farti prendere dal panico… abbiamo la soluzione che fa per te!
Con l’aiuto di alcuni piccoli consigli e suggerimenti la fornitura di acqua alle tue piante è garantita, anche per mesi!

Consiglio: se parti per una lunga vacanza, metti nell’acqua di irrigazione anche del concime come Jungle Fever concime liquido. In questo modo le tue piante non soffriranno di fame. Infine, sebbene non crescano nella maniera più ottimale, mettile in una stanza buia: richiederanno meno acqua.

TRE IDEE VELOCI

  1. 1.

    1. Una riserva d'acqua

    Prendi una bottiglia di plastica e tagliala a metà. Fai dei fori sul tappo, riempila di acqua e inseriscila nel terreno con il tappo bucherellato piantato nel terriccio. In questo modo l'acqua uscirà lentamente e il terreno sarà sempre bagnato.

  2. 2.

    2. Il trucco con il filo

    Prendi un vaso e riepilo di acqua. Ponilo ad un'altezza superiore (almeno 30cm) rispetto a quella del vaso con la pianta. Prendi, poi, un filo di lana intrecciato, bagnalo, e metti un'estremità nel vaso con l'acqua e l'altra estremità all'interno della terra del vaso con la pianta. Se hai più piante o vasi molto grandi, utilizza più fili.

  3. 3.

    3. Umidità assicurata

    Raggruppa più piante e poni al centro una bacinella di acqua. L'umidità che si verrà a creare nella stanza farà dimunire il fabbisogno idrico delle piante.

Altri post sul blog

I TRUCCHI PER MANTENERE CACTUS E PIANTE GRASSE

RINVASO: COME DARE ALLA TUA PIANTA UNA NUOVA CASA

RINVASARE I CACTUS, UN GIOCO DA RAGAZZI